Noi uilizziamo dei cookie. Scopri di più nel nostro Politica sulla privacy.

Impostazioni dei cookie

Abbiamo assolutamente bisogno di questi cookie per il corretto funzionamento del sito.

Questi cookie migliorano l'esperienza dell'utente. Per esempio, salvando le impostazioni della lingua che avete scelto. Se non consente questi cookie, alcuni di questi servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Questo sito web può offrire contenuti o funzionalità che sono forniti da terzi sotto la loro responsabilità. Queste terze parti possono impostare i propri cookie, ad esempio, per tracciare l'attività dell'utente o per personalizzare e ottimizzare le loro offerte. Questi possono includere, tra gli altri, i seguenti cookie:
_ga (Google Analytics)
_gid (Google Analytics)
_gat_gtag_UA_116310506_3 (Google Analytics)
- NID (Google Maps)

Weiter einkaufen
Es befinden sich keine Produkte im Warenkorb.

Pronto soccorso

L’agricoltura è un settore ad alto rischio di infortuni. Negli incidenti agricoli si verificano casi di morte e spesso casi di lesioni gravi. Dunque è importante che chi rimane coinvolto sappia agire rapidamente e correttamente. Per garantirlo è importante seguire un corso di formazione e ripassare regolarmente le nozioni di primo soccorso. L'esperienza dimostra che molti hanno frequentato un corso di primo soccorso decenni fa e si ricordano poco e niente. Grandi sono dunque l’incertezza e la necessità di rinfrescare la memoria.

In ogni caso, per prima cosa il soccorritore deve proteggersi. A tal proposito l’utilizzo dello schema del semaforo è decisivo. Innanzitutto bisogna osservare la situazione (rosso: guardare). È importante riconoscere possibili pericoli (giallo: pensare). Solo dopo la messa in sicurezza del luogo dell’incidente e dopo aver dato l'allarme ci si prende cura delle vittime (verde: agire).

Ci si può esercitare a soccorrere le vittime con degli esempi d'incidenti. Questi costituiscono il punto centrale del corso di primo soccorso  di SPIA. Tra le altre cose si dà una risposta alle seguenti domande:

  • Perché in quanto primo soccorritore non devo aver paura di sbagliare?
  • Come posiziono la persona che ha perso conoscenza dopo essere caduta?
  • Se faccio un massaggio cardiaco, rompo davvero le costole al paziente?
  • Perché l'elettrificatore per recinti non sostituisce il defibrillatore?
  • Devo dare per scontato che una persona priva di conoscenza mi ascolta sempre?
  • Come si fa a fare una fasciatura di compressione con una maglietta e un rotolo di carta igienica?

Offerta corsi:

  • Corso di soccorso d’urgenza(riconosciuto per Oaut, agriTOP, SwissGAP)
  • Organizziamo anche corsi personalizzati in base alle vostre esigenze. Contattateci!